Iniziative e Blog

Eventi ed iniziative a cura di Kinesì

trigger-collo

Sfatiamo un mito sulla Fisioterapia! I Nervi si Accavallano?

I nervi grazie al cielo non si Accavallano!

Nel linguaggio comune abbiamo sentito dire tante volte magari dai nostri Nonni o zii “Oddio mi si è accavallato un nervo del collo e con la mano si andavano ad auto massaggiare la zona dolorante”

Si parla di nervo accavallato, in quanto le persone toccando la zona dolente, avvertono un dolore pungente, intenso, e spesso un dolore riferito in una zona adiacente. Infatti, fortunatamente, ai nostri giorni è possibile catalogare tali punti grilletto (in inglese Trigger Point), e trovare un possibile trattamento per ognuno di loro.

Cosa è una contrattura muscolare?

La contrattura muscolare è una particolare area di un muscolo che subisce un funzionamento errato, e durante la fase di rilasciamento di tutto il muscolo, non segue l’andamento globale, e rimane invece contratta. Tale stato, è caratterizzato da un indurimento muscolare (contrattura), che al tatto può apparire scivoloso quasi come se nel tessuto sia presente un vero e proprio accavallamento, da qui il termine Nervo accavallato.

Quindi il Nervo Accavallato non esiste?

Diciamo che forse non si accavallano i nervi, che invece rimangono fissi al loro posto, magari subendo un trauma o una compressione, ma di certo la sensazione è quella di avere un dolore fisso, che per alcuni può essere simile a quella sensazione di irritazione nervosa.

Quali sono le aree maggiormente colpite dai nervi Accavallati?

Abbiamo sicuramente una mappa dei trigger point più comuni, con le aree di maggior dolore e dolore riferito, che può essere evocato grazie alla semplice palpazione, nell immagine troviamo i punti del Trapezio e del collo maggiormente colpiti.

Cosa fare?

Esistono davvero molti approcci, e in Fisioterapia troviamo davvero molti rimedi validi e risolutivi.

Per prima cosa è fondamentale individuare la  vera causa di una contrattura muscolare, andando ad eseguire una valutazione posturale, per individuare eventuali criticità o vizzi di posizione, e possibili sovraccarichi che alla lunga possono determinale la comparsa della contrattura.

Si valuta lo stile di vita del paziente, e la posizione lavorativa, oltre ad eventuali errori nell’esecuzione di alcuni esercizi nella pratica sportiva ed infine anche una valutazione dell’articolazione temporo mandibolare che risulta essere in stretta collaborazione con la muscolatura del collo.

Generalmente poi si procede con una valutazione manuale del problema, mediante palpazione della contrattura muscolare.

Individuata l’area, si procede al trattamento fisioterapico.

Si possono approcciare i nervi accavallati, mediante uso delle mani grazie ad un trattamento di tipo fasciale, che risulta un minimo dolorosa, ma molto efficace, dopo di che individuata la causa del gesto motorio o posturale si passa alla correzione riportando il giusto equilibrio muscolo scheletrico necessario.

 

Dott. Stefano Contri

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Digital composite of Highlighted spine pain of man

Quali sono i Simtomi della Cervicale?

I disturbi connessi alla cervicale sono molto frequenti nella popolazione, tuttavia, sono ancora più spesso ignorati o classificati …

17789178 - sleep like a baby

Come dormire se soffriamo di mal di schiena lombare: tutte le posizioni giuste!

La lombalgia non riguarda solo la vita quotidiana, spesso disturba anche il sonno. Posizioni inadeguate provocano dolore …

IMG_9475

Rieducazione Posturale, cosa c’è da sapere!

La rieducazione posturale è una tecnica di terapia manuale utilizzata dalla Fisioterapia per la cura conservativa e non …