Fascite Plantare

La fascite plantare è l'infiammazione di uno spesso tessuto sulla parte inferiore del piede. Questo tessuto viene chiamato fascia plantare e collega il calcagno alle dita del piede creando l'arco del piede. La fascite plantare si presenta quando la fascia plantare è troppo tesa o stressata dal troppo carico, creando dolore e rendendo la deambulazione  più difficoltosa.

 Cause, incidenza e fattori di rischio

Si hanno maggiori probabilità di ammalarsi di fascite plantare se:

  • Si hanno problemi all'arco del piede (entrambi i piedi piatti o cavi “troppo arcuati”).
  • Si corre su lunghe distanze, specialmente in discesa o su superfici irregolari.
  • Improvviso aumento di peso o obesità.
  • Si soffre di tendinite del tendine d'Achille (il tendine che collega i muscoli del polpaccio al tallone).
  • Si utilizzano scarpe non adeguate, con plantare scarso o con la suola troppo morbida.
  • Colpisce uomini attivi in età compresa tra i 30 e i 70 anni.
  • Podismo amatoriale.

Comunemente si pensa che la fascite plantare sia causata da un sperone calcaneare, ma studi scientifici hanno dimostrato che questo non è vero. Ai raggi X, la spina calcaneare si può osservare sia in persone affette che in quelle non affette da fascite plantare.

Sintomi

Il disturbo più comune è il dolore e la rigidità nella parte inferiore del tallone. Il dolore al tallone può essere sordo o tagliente. A volte può bruciare e può far male tutta la parte inferiore del piede.

Il dolore di solito è più forte:

  • Al mattino, quando si muovono i primi passi.
  • Dopo un po' che si sta in piedi o seduti.
  • Quando si salgono le scale.
  • Dopo intensa attività.

 

 


fasciate plantare

 

Diagnosi

  • Dolore sulla parte inferiore del piede.
  • Piedi piatti o cavi.
  • Lieve gonfiore del piede o arrossamento.
  • Rigidità o tensione dell'arco nella parte inferiore del piede.
  • Raggi x.

 

Trattamento

  • Spesso l’utilizzo di anti-infiammatori non Steoidei (Ibuprofene, Ketoprofene, Nimesulide etc.), la crioterapia e l’applicazione di terapie fisiche (Laser,ultrasuoni,tecar,etc..) non sono sufficienti a risolvere la fascite plantare. Ma solo attraverso tecniche manuali si favorisce la guarigione, ristabilendo il giusto equilibrio muscolo-fasciale dell’articolazione Tibio-tarsica.

 

trigger-collo

Sfatiamo un mito sulla Fisioterapia! I Nervi si Accavallano?

I nervi grazie al cielo non si Accavallano! Nel linguaggio comune abbiamo sentito dire tante volte magari dai nostri Nonni …

schiena

Dolori in Autunno…

Da pochi giorni è arrivato l’autunno con il freddo e l’umidità e con questi anche l’indolenzimento di …

ginf martini

GENITORI IMPERFETTI..DI FIGLI FELICI!

Sabato 4 Febbraio 2017 alle ore 16.30 si terrà  un incontro gratuito. Sulla genitorialità in cui si affronteranno non …